Prodotti ripieni

blank

Considerata a ragione una delle colonne della gastronomia del nostro paese, la pasta fresca ripiena si conferma uno dei prodotti maggiormente apprezzati dai consumatori attratti sia dal suo sapore che dalle proprietà nutritive.
Una porzione di pasta ripiena con carne oppure con verdure e formaggio costituisce un ottimo piatto unico, nutriente e facilmente digeribile.
L’impasto dei prodotti ripieni utilizza farine di grano tenero al nord, mentre al sud vengono privilegiate quelle di grano duro; la farina deve essere poi impastata con acqua e, a seconda delle differenti ricette, con le uova.
Per quanto riguarda il grano tenero, le farine che trovano maggiore impiego sono quelle “0”, contenenti anche la porzione esterna del chicco e quindi più ricche di proteine.
Il grano duro invece è usato per la produzione di semola o anche di semola rimacinata, in grado di fornire impasti compatti e piuttosto profumati.
Le più attuali tendenze gastronomiche sono orientate anche verso l’impiego di farine di altro genere, come quelle a base di farro, di riso, di legumi oppure di castagne.
I ripieni devono garantire l’assoluta assenza di conservanti, responsabili di notevoli alterazioni gustative dei prodotti.
Nella vastissima gamma di possibili opzioni, le verdure rappresentano una scelta d’elezione a causa della loro estrema versatilità che consente di abbinarle perfettamente sia a formaggi che a carni.
Spinaci, zucca, funghi, asparagi, carciofi e funghi rappresentano le materie prime maggiormente usate nella realizzazione di impasti cremosi da inserire all’interno della sfoglia.
Tra i latticini maggiormente impiegati, il posto d’onore spetta alla ricotta che, insieme a parmigiano e pecorino, costituisce un substrato preferito.
Anche la carne macinata è un ingrediente particolarmente apprezzato dai consumatori, soprattutto se impastata con uova oppure formaggi di vario tipo.